venerdì 28 ottobre 2011

Maternità vs paternità

Premessa: quanto segue è stato detto ridendo. So benissimo che nessuno di noi pensa veramente le cose che ha detto.

Però, dalle mie parti c'è un detto: "Arlecchin, schersandu, u diva a veitè" ("Arlecchino scherzando diceva la verità", ma non sono sicura che si scriva così): quando si parla, anche scherzando, qualcosa di vero c'è sempre.

E poi... abbiamo riso per mezz'ora!


Babbo: "La mia collega A. dice che, se i babbi usufruissero della maternità come le mamme, ogni famiglia avrebbe un solo figlio, perché non è facile star dietro ad un bimbo, agli uomini passa la voglia!"
Io: "Guarda, facciamo così: tu ti prendi i dolori del parto, e io mi assumo tutti i fastidi e le noie del crescere il robino"
Babbo: "Ma non si può fare come sempre, che fai tutto te?"

8 commenti:

  1. contrattate eh??? comunque, noi donne si vince sempre... almeno però lui è sinceronella stessa frase dice "sempre" e "fai tutto te"... bravo!

    RispondiElimina
  2. Non sono riuscita a condividere i dolori del parto ma la fatica si!!! In ospedale il mio compagno mi ha sostenuto letteralmente tenendomi da dietro per alcune ore.. alla fine era SCHIANTATO dalla fatica! E poi.. complice il mancato allattamento al seno :-( le levatacce notturne se l'è fatte tutte lui!!! aggiungo per anni! EVVIVA LA PARCONDICIO!!! YUPPIIIII! :-)))

    RispondiElimina
  3. Non é che magari il Babbo scherzando ha solo voluto dire che è in po' preoccupato?
    La mia mitica ostetrica ci disse che il papà è il timoniere della nave-famiglia durante le tempeste del parto e del dopo parto.

    RispondiElimina
  4. Non ho figli, ma vedo dall'esperienza delle mie amiche che, purtroppo, il tuo compagno ha ragione..tocca fare tutto a noi. è ora però di cambiare questa mentalità!!

    RispondiElimina
  5. posso sottoscrivere l'affermazione di Sara con esempi pratici raccolti tra amiche e parenti!
    per fortuna qualcosa comincia a cambiare e ho anche qualche esempio in cui i compiti vengono divisi. I dolori del parto, però, quelli purtroppo no! coraggio!

    RispondiElimina
  6. eccezione che conferma la regola a rapporto!!!
    Il mio compagno è un dolcissimo papà che si è sempre fatto un ...così per nostro figlio. Notti e notti intere a passeggiare per la casa.
    No no ragazze!I papà che non si prendono le doglie, ma le faccende domestiche si, esistono! :-)

    RispondiElimina
  7. Ragazze, grazie per i commenti! Comunque, come scritto sopra, si scherzava! E' innegabile che il ruolo della mamma sia fondamentale e che i dolori del parto non si possano dividere (ma come dice Stella il sostegno è importantissimo!) Però babbi che aiutano in tutto e per tutto le compagne ce ne sono sempre di più!
    Tanto per cominciare, lui ha comprato un libro destinato ai futuri papà (lo aggiungerò a breve nella lista dei libri da leggere) e stiamo cominciando a ragionare sulla possibilità che, nei mesi successivi al parto anche se non da subito, prenda la paternità. Insomma, da questo punto di vista sono ottimista!

    RispondiElimina
  8. IHIHIH :)
    Che carini!!!

    RispondiElimina

I commenti ai post vecchi sono moderati. Se non vedi apparire il tuo commento, pazienta qualche ora. Grazie!