mercoledì 30 gennaio 2013

Autolesionismo alimentare, backup e vegani salutisti

Ci sono i vegani salutisti, quelli che mangiano solo riso integrale, verdure biologiche e niente zuccheri raffinati.

E poi ci sono io.

Che nella vita di tutti i giorni cerco di barcamenarmi tra riso integrale, verdure biologiche e pochi zuccheri raffinati.
Poi alla prima difficoltà, con l'umore sotto le scarpe, cedo.

Quando ero giovane, onnivora e poco equosolidale, attentavo al barattolo di nutella. Quando sono diventata un po' meno giovane, onnivora ed equosolidale, ho sostituito la nutella con la crema al cioccolato e nocciole della Bottega del Mondo. Quando, sempre meno giovane, sono diventata anche vegana, sono passata alla crema crema cioccolato e nocciole senza latte della Bottega del Mondo.

Quando la crema cioccolato e nocciole senza latte della Bottega del Mondo manca (il modo migliore per non mangiarla è non comprarla), un po' di cioccolato in casa si trova sempre.

Ecco, oggi era uno di quei giorni.
Da settimane stavo preparando un post importante. Con calcoli (!) e considerazioni (!) e un lungo elenco (!). Blogger me l'ha cancellato.

E sono passata attraverso varie fasi

1. Panico. Vediamo se si può fare qualcosa. Andiamo a cercare su tutti i forum sull'argomento. Chiediamo al Babbo che è un esperto se ha qualche idea. No, non si può fare nulla.
2. Incaz... ehm... nervosismo. E blogger di qua, e blogger di là, ora sposto il blog da un'altra parte, ora non scrivo mai più, ora mando una mail di insulti al capo di Google, che mi senta!
3. Oh, cavoli, devo stendere il bucato.
4. Tristezza. Ci avevo messo ore. Non riuscirò mai a scrivere tutto quello che avevo scritto. Devo perdere altro tempo, togliendolo alle altre cose che ho da fare. Dovevo fare un backup. Sono una fallita.
5. Fammi un po' vedere cosa c'è in dispensa.
6. Un'intera barretta di cioccolato da 150 grammi? Ne prendo un quadretto. Gnam gnam. Ecco, povera me, come sono triste. Ne prendo un altro quadretto. Ho l'umore sotto le scarpe. Ancora uno e poi basta. Che depressione. L'ultimo. Sigh sob. E ora cosa faccio, ne lascio solo uno? Non si può, dai... fa brutto...

Il risultato finale si può vedere in questa foto:


Considerazioni finali

  • no, non sono una vegana salutista;
  • la prossima volta faccio un backup di qualunque cavolata stia scrivendo da più di mezzo minuto;
  • se non compro più cioccolato è meglio per la mia salute.
E voi, cosa avreste fatto in questo caso?

14 commenti:

  1. io, di sicuro, mi sarei buttata su un sacchetto di patatine ... ;-) (per il post, hai tutta la mia comprensione. Sigh sob ...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un'altra vegana salutista! Ahahah!

      Elimina
  2. Anche a me è successo di perdere un post su cui avevo lavorato ore......! Tutta la mia comprensione (e questo back up, bisogna che mi impari a farlo anch'io...).
    Per il cioccolato, guarda caso oggi anche per me è una giornata un po' così... solo che invece della nutella, c'era la sacher offerta dalla preside in sala docenti a ricreazione per il suo compleanno. E una collega me l'ha pure detto: "questa a te oggi ti ci vuole proprio...".
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva le sacher, soprattutto se offerte in giorni un po' così. Va meglio, ora, dopo l'abbuffata di zuccheri? Io il post non l'ho recuperato, ma ho calmato le mie carenze affettive ;-)

      Elimina
  3. mi sono appena mangiata un bel pezzettone di cioccolato anche io, ma che vuoi farci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi era uh na giornata cioccolato per tutti, eh?:-)

      Elimina
  4. Risposte
    1. No, Isa, non dirmelo... Ti "fai" di cioccolato anche tu? Mi cade un mito...
      Sto scherzando, eh! Anzi, meno male... Mi sento meno sola...

      Elimina
  5. io vado sbandierando che l'integralismo di nessun genere posso sopportare.
    le mie maialate constano di panna montata, patatine fritte, e ultimamente banana con sciroppo d'acero e anacardi tostati.....
    vedi tu.

    poi per la maggior parte delle volte i miei pasti sono insalate. meravigliose, che la scelta vegan è anche amore per la buona tavola. ma le crisi, bè, non posso affrontarle con il sedano ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banana con sciroppo d'acero e anacardi tostati? Mmmm... Non devi dirlo così... Mi sembra una vera maialata... Mi piace!

      No, il sedano è troppo sano per permetterci di superare una crisi... Vade retro!

      Elimina
  6. esattamente quello che hai fatto tu... sto facendo ora, ahem!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sibia anche tu? Sconfiggiamo i momentacci a morsi... di cioccolato!

      Elimina
  7. Ti capisco benissimo, questo weekend ho tentato di fare la Nutella vegana! Risultato pessimo (ci sto ancora lavorando), ma con la scusa degli assaggi ho praticamente fatto una full immersion di cioccolato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Bella scusa! Grandissima idea, comunque... devo provarci anche io!

      Elimina

I commenti ai post vecchi sono moderati. Se non vedi apparire il tuo commento, pazienta qualche ora. Grazie!