mercoledì 20 giugno 2012

Categorie didattiche: il Vero Vegano, la gattara, il faceanimalista

IL VERO VEGANO

Il Vero Vegano è uomo o donna, giovane o anziano, bello o brutto. Ma è perfetto, sa tutto e ha una risposta per tutto. Solitamente una risposta saccente e scontrosa.

Il Vero Vegano, quando incontra un vegetariano, lo squadra da  capo a piedi e gli chiede se si rende conto di essere complice dei macellai.


Il Vero Vegano boicotta i ristoranti vegetariani, perché ingannevoli: promuovono un'alimentazione macchiata di sangue spacciandola per cruelty free.

Il Vero Vegano va alle fiere vegetariane con una maglietta con su scritto "i vegetariani sono tutti stronzi".

Il Vero Vegano non firma la petizione contro i circhi perché è incorerente e specista: privilegia gli animali da circo e non considera la libertà degli altri animali.

Il Vero Vegano non compra le verdure dal produttore X perché tiene una capra né dal produttore Y perché usa il concime. Ma poi va a comprare alla Coop. In fondo bisogna pur mangiare.

Il Vero Vegano alla domanda "salveresti un topo o un bambino" risponde che la domanda non ha senso, ma poi aggiunge che comunque salverebbe il topo, tanto i bambini sono così crudeli verso gli animali, che è meglio eliminarli prima che facciano danni.

Il Vero Vegano è estinzionista, e fa parte del Movimento per l’Estinzione Umana Volontaria.

Il Vero Vegano quando va a cena dagli amici onnivori mangia... no, il problema non si pone perché il Vero Vegano non ha amici onnivori.


Il Vero Vegano, non capendo l'ironia di questo post, commenterà che ho ragione, e tutti i Veri Vegani dovrebbero essere fieri di essere Veri Vegani.

Il Vero Vegano, capendo l'ironia di questo post, si infurierà e poi suggerirà a tutti i Veri Vegani di boicottare il blog di mammaPSEUDOvegana.


LA GATTARA

La gattara è di mezza età, fisicamente è un incrocio tra Margherita Hack e Maga Magò, cammina per il quartiere zoppicando e parlando da sola.

La gattara è donna. I pochi uomini si vergognano e sostengono di essere mandati dalla moglie.

La gattara ha dato un nome ai 257 gatti della zona e ti guarda di traverso quando dici "quello rosso" invece che "Patatino".

La gattara ha sempre con sè un trolley pieno di scatolette in inverno e croccantini in estate.

La gattara ha il bagagliaio dell'auto occupato da gabbie trappola e sacchi di croccantini.

La gattara, quando ti incontra, ti parla dei suoi acciacchi, del ginocchio che non funziona più, del gomito che le fa male, ma nelle notti d'inverno quando ci sono -15 gradi e sta nevicando si arrampica oltre le cancellate per portare da mangiare ai gatti affamati.

La gattara non leggerà mai questo post.



IL FACEANIMALISTA (ovvero L'ANIMALISTA DA FACEBOOK)

Il faceanimalista è solitamente giovane e il suo attivismo si sviluppa davanti al computer.

Il faceanimalista manda ogni giorno a tutti i contatti della sua rubrica (con gli indirizzi rigorosamente visibili a tutti) almeno 2 petizioni animaliste.

Il faceanimalista inoltra ogni anno l'appello per l'adozione dei 37 cuccioli da salvare.

Il faceanimalista, quando gli fai notare che l'appello per l'adozione dei 37 cuccioli è una bufala (così come quello dei 6 golden retriver inviato la settimana prima), ti risponde che non ha tempo di stare a controllare la veridicità di tutto quello che manda.

Il faceanimalista pubblica sulla sua bacheca di Facebook solo foto di macelli, di foche sgozzate, di cani torturati, di topi seviziati. I suoi amici lo odiano per questo.

Il faceanimalista organizza eventi animalisti cliccando sull'apposito pulsante di Facebook.

Il faceanimalista leggerà questo post solo se qualcuno lo condividerà sul suo Diario.

21 commenti:

  1. Di Veri Vegani e facenimalisti non ne conosco. Ma una gattara sì, la conosco. Un personaggio veramente inquietante...
    Fortissimi questi tuoi ritratti!

    RispondiElimina
  2. ho confidenza solo col faceanimalista... e come tutti gli esibizionisti poi nella vita reale si comporta come il concime usato dal produttore dove non compra il vero vegano

    RispondiElimina
  3. bellissimo post, cara mammaFINTAvegana... mi hai fatto dimenticare il sonno e sonoramente sbellicare dalle risate!!!
    e, comunque, i verivegani esistono e non mi piacciono per niente, tiè...

    RispondiElimina
  4. Stupendo! non rientro in nessuna delle tre categorie, ma con l'avanzare dell'età potrei diventare solo una gattara ;-)

    RispondiElimina
  5. @Paola: Sì, le gattare sono talvolta inquietanti. Però spesso sono così buffe... e fanno tenerezza!
    @Angela: eh, spesso sì! Hai ragione!
    @Dona: ahahaha! Vedi, ora anche tu boicotterai il blog di mammaFINTAvegana!
    @Robin: Grazie!
    @Nadir: No, dai... non ti abbattere così! ;-)

    RispondiElimina
  6. Ah Ah, geniali questi ritratti, verissimi!! La mia bacheca di Facebook è assediata da petizioni di Faceanimalisti, con tanto di foto horror e minacce di morte ai "crudeli carnivori". Sei troppo brava, ti prego, scrivi anche di altre tipologie!!

    RispondiElimina
  7. Io sono una vegan silenziosa e tranquilla...:-) È sempre bello e divertente leggerti :-) Buona serata.

    RispondiElimina
  8. Ah ah ah, bellissimo!! Mi hai fatto morire dal ridere, specie per il primo ritratto, cara la mia mammaFINTAvegana... Sei davvero fortissima!

    RispondiElimina
  9. Io sono un pò tutte e tre moderatamente ma a volte come vedi su fb non manco di mettere link e foto toste che in questi mesi hanno fatto arrabbiare tanti amici ma svegliato qualche anima ;-) e continuo!

    RispondiElimina
  10. Io sono contro la violenza e ho capito che è inutile fare spam di foto terribili sulle bacheche della gente che tanto non cambia. Con le cattive almeno non cambia. Se poi sono loro a chiedere sono i benvenuti e succede, credo di aver convertito più gente così che con la violenza gratuita.

    RispondiElimina
  11. Ahhahahahah, mi hai fatta morire! Riconosco tutte e tre le figure di cui parli e l'unica che mi fa tenerezza è quella della gattara. Avendo un marito veterinario posso dirti che sono proprio come le descrivi. Non cambierei una virgola. E posso aggiungere? Spesso...meno male che esistono... ;-)

    RispondiElimina
  12. tu non sei una vera vegana !!!111uno1!!11!!!undici! altrimenti non sfotteresti!!!!11!

    ok la smetto di fare la simpaticona, descrizioni perfette XD purtroppo di veri vegani ce ne sono tanti e questo non è un bene, finisce che stiamo antipatici a tutti per qualche elemento che si comporta così :(

    adoro le gattare *-*

    RispondiElimina
  13. Ha ha! E che succede se conosci un vero vegano su facebook leggendo di un appello per salvare i suoi 250 gatti? :-P
    Fantastica :-)

    RispondiElimina
  14. questa è bellissima!!tutto vero!!!

    RispondiElimina
  15. ''il Vero Vegano non firma la petizione contro i circhi perché è incorerente e specista: privilegia gli animali da circo e non considera la libertà degli altri animali.'' questa non l'ho capita, pardoooon :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una petizione per salvare gli animali da circo è - per definizione - rivolta solo ad alcuni tipi di animali e non a tutti gli altri, quindi è specista...
      Può sembrare un'affermazione bislacca, ma giuro che è stata pronunciata per davvero :-)
      D'altra parte non si può pretendere di capire tutto quello che dice il VV!

      Elimina
  16. LoL ma non è vero dai, mica sono tutti così, io conosco tantissimi vegani e pochissimi sono così, semplicemente fanno più casino 3 persone esaltate che 100 normali

    RispondiElimina
  17. Bellissimo, non l'avevo ancora visto!
    Bravissima e super ironica, anzi autoironica! ;-)

    RispondiElimina

I commenti ai post vecchi sono moderati. Se non vedi apparire il tuo commento, pazienta qualche ora. Grazie!